Uniassifin febbraio 5, 2020 Nessun commento

Il cambiamento climatico è stato al centro delle discussioni del 2019 e di certo lo sarà nel 2020. I suoi effetti sono stati immediatamente percepibili e a farne le spese, tra tutti, ci sono le aziende agricole. Anche questo è uno dei motivi della crescita del mercato assicurativo agricolo italiano che offre oggi, strumenti per la gestione del rischio sempre più calzanti per il settore. I valori assicurati nel 2019 hanno toccato la cifra più alta mai raggiunta con più di 8 miliardi per vegetali, uva da vino, zootecnia e strutture per premi agevolati con i contributi comunitario e nazionali di oltre 500 milioni di euro.

Lo rileva Asnacodi, l’associazione che raggruppa i consorzi di difesa, durante il XII convegno che si terrà il 31 gennaio ad Assisi, dove hanno partecipato tutte le principali compagnie di assicurazione nel mercato italiano e 15 riassicuratori internazionali.

Il tema è di grande interesse, visto che l’effetto dei cambiamenti climatici sta colpendo sempre più spesso e sempre con più violenza la produzione agricola che, secondo l’Istat, si è ridotta nel 2019 del 1,3% in volume, mentre il valore aggiunto lordo è sceso del 2,7%.

Nel solo periodo 2015-2018 sono stati pagati oltre 1,5 miliardi di risarcimenti agli agricoltori che avevano sottoscritto coperture assicurative, ad esempio nel 2016 per circa 30 euro pagati dagli agricoltori (al netto del contributo pubblico) sono stati risarciti 149 euro e nel 2017, 192.

Nel 2019 per 900 mila euro di premi pagati dagli agricoltori assicurati nella zona del Metaponto, una delle più colpite in Italia che si trova in Basilicata, sono stati risarciti danni per oltre 9 milioni, subiti dalle produzioni soprattutto ortofrutticole di pregio presenti nella zona.

Oggi diventa quindi fondamentale assicurarsi contro i rischi derivanti da fenomeni atmosferici come la grandine, il gelo, l’eccesso di pioggia. Non sempre però questo tipo di rischi sono adeguatamente valutati.

La sfida per il nuovo anno è quella di rendere possibile ad un numero sempre maggiore di imprese di utilizzare questo ombrello finanziario, oggi diventato indispensabile alla luce dei cambiamenti climatici.

Sei proprietario di un’azienda agricola e non sei assicurato? Scopri il nostro prodotto cliccando QUI