Uniassifin dicembre 31, 2019 Nessun commento

Ogni anno che passa le tre agenzie frusinati UniAssiFin, UniCassino e AssiRisparmio non solo
si confermano tra le migliori del gruppo UnipolSai, ma non smettono di stupire. E i meritati
riconoscimenti sono arrivati anche in questo 2019.

Mercoledì 18 dicembre infatti, al Roma Marriot Park Hotel si è tenuta la consueta Star Night, la serata in cui UnipolSai festeggia la fine dell’anno assieme alle agenzie che più si sono distinte durante l’anno. E tra queste non poteva mancare UniAssiFin, che come sempre si è aggiudicata il primo posto nella gara banco del primo semestre del 2019. Premiati poi anche Davide Belli, Emanuele Di Pietro Daniele Testa e Davide Sorge per i risultati ottenuti nei vari contest. Non poteva mancare anche UniCassino, con Guido Cassone e Yurj di Rosa che si sono distinti tra i migliori.
Durante la serata il capo distretto centro Danilo Giorgi si è complimentato con tutti i presenti:
“Questa è una delle sere che preferisco. Essere qui tra i migliori è sempre bello. Oggi leggevo
una frase che mi ha colpito: Il sogno più ha ostacoli più è quello giusto. Ecco, quest’anno è stato pieno di ostacoli. Ed è per questo vi faccio un grande applauso perchè avete una grinta e voglia di fare risultato fuori dal comune e alla fine arrivate sempre al risultato”.
È stato poi il turno del direttore vendite Giorgio Chiarini: “Avere qui i migliori venditori del centro Italia è una grande emozione. Siete i capocannonieri del campionato. Ma per vincere la
classifica marcatori serve una grande squadra che vi metta in condizione di andare in rete, e voi avete alle vostre spalle una grande squadra per arrivare a questi risultati. Il successo è mix tra esperienza e innovazione, un bel segnale perchè significa che siamo in grado di innovarci e
migliorarci”.

I riconoscimenti non sono certo finiti, perchè sabato 21 dicembre, durante la consueta cena
natalizia di tutta la rete, sono stati premiati i vincitori della Insurance League, alla quale hanno partecipato collaboratori e subagenti delle tre agenzie che, divisi in squadre, si sono sfidati per prevalere l’uno sull’altro.
È stato peró, anche il momento per festeggiare Vladimiro De Angelis e i suoi 30 anni da Agente Generale UnipolSai. Un bellissimo orologio celebrativo e una torta speciale regalata dai soci Danilo Trombetta, Maria Grazia Rea, Federico Magliocchetti, Leandro Moretta, Sonia Ranchi, Marzia Ceccarelli e dall’ex agente e collega Vittorio Save Sardaro hanno reso omaggio a questo importante traguardo raggiunto da De Angelis che nel 1989 cominciava la sua avventura in un piccolo ufficio di Ceprano e 30 anni dopo ha dato vita, grazie ad un grande gruppo di lavoro, a tre delle più importanti Agenzie assicurative UnipolSai d’Italia.

Lo stesso De Angelisha voluto ringraziare i suoi soci: “E’ stato un bel dicembre, dopo la premiazione del Join The Top avvenuta a Roma la gradita festa per i miei trent’anni di attività, organizzata dai miei soci Danilo, Leandro, Federico, Maria Grazia, Sonia e Marzia che ringrazio insieme a Vittorio Save Sardaro con il quale appena ventenne ho iniziato questa attività. Dobbiamo prepararci al 2020, che sarà un anno di importanti novità. Insieme al nostro Team stiamo lavorando su progetti ambiziosi in parte già sperimentati proprio quest’anno. Nella convinzione che il nostro ruolo può contribuire in maniera significativa a fronteggiare i problemi collegati all’invecchiamento della popolazione saremo impegnati a promuovere soluzioni per imprese e
lavoratori, stimolando la crescita di politiche di welfare aziendale. Il nostro Paese nel 2050 sarà totalmente mutato. Facciamo meno figli e viviamo sempre più a lungo e il risultato sarà che per ogni pensionato avremo solo 1,1 lavoratore. Il nostro sistema Welfare è destinato a cambiare radicalmente, saranno fondamentali progetti misti pubblico-privato per efficientare le risorse destinate al welfare.  Su questi temi concentreremo la nostra attività
e il nostro impegno dando il nostro contributo, anche ai soli fini della sensibilizzazione sul tema, perché crediamo fortemente nella funzione sociale che consideriamo parte integrante della nostra professione”.

Di seguito le immagini della serata di Roma e della cena conviviale