Uniassifin gennaio 19, 2018 Nessun commento
premi assicurativi sono tra le tipologie di spesa più frequenti che i contribuenti scomputano in dichiarazione. Negli ultimi anni gli importi di spesa massimi che possono essere detratti, sono diminuiti significativamente. Di contro però c’è anche una buona notizia. Perchè da quest’anno una nuova tipologia di polizza sarà detraibile fiscalmente: quella sulla casa.

Ad oggi sono già diverse le polizze assicurative che possono essere fiscalmente detraibili. Ad esempio, i premi assicurativi sostenuti per un familiare a carico possono essere scaricate dalla dichiarazione dei redditi, oppure, i premi di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni.

La detrazione spetta anche per i premi versati per le assicurazioni contro gli infortuni relative al conducente auto, stipulate di norma in aggiunta all’ordinaria polizza R.C. auto (Circolare 95/2000 risposta 1.4.1), ed è calcolata su un ammontare massimo di 530 Euro, da intendersi complessivamente, anche in presenza di una pluralità di contratti.

Dal 2016 poi, sono detraibili nella misura del 19% anche i premi versati per i contratti di assicurazione aventi per oggetto il rischio di morte, finalizzati alla tutela delle persone con disabilità grave. Il limite massimo di spesa su cui calcolare la detrazione è pari a 750 Euro.

Sono detraibili al 19% i premi di assicurazione relativi ai contratti che coprono il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti di vita quotidiana, così come definito dal DM 22.12.2000, a condizione che l’impresa di assicurazione non abbia la facoltà di recedere dal contratto.

L’importo massimo su cui calcolare la detrazione è pari a 1.291,14 Euro, al netto dei premi per le assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte o di invalidità permanente (codice 36) e dei premi per le assicurazioni finalizzate alla tutela delle persone con disabilità grave (codice 38).

Da quest’anno però, come anticipato, anche la polizza sulla casa sarà tra quelle scaricabili fiscalmente. Con la legge di Stabilità 2018, infatti, è stato introdotto un nuovo premio assicurativo detraibile, sempre al 19%, relativo alle assicurazioni sulla casa contro le calamità di qualunque specie. Ad essere agevolati saranno solo i premi relativi alle polizze stipulate a partire dal 1° gennaio 2018. La legge non aggiunge altro al riguardo, pertanto per eventuali ulteriori chiarimenti o specificazioni occorrerà attendere i consueti documenti di prassi (circolari/risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate).

Insomma, da oggi la polizza sulla casa non sarà solo un prodotto importante per proteggere in maniera adeguata ciò che abbiamo di più caro (anche se in Italia, come abbiamo già segnalato, solo il 2% ha la propria abitazione assicurata per i rischi da calamità naturali) ma porterà importanti vantaggi fiscali! E allora cosa aspetti, un motivo in più per scoprire il nostro nuovo prodotto Casa&Servizi! Calcola il tuo preventivo in due minuti QUI